Google cambia la ricerca, come adeguare le performance dei siti


Dal prossimo Maggio Google cambierà criteri di ricerca modificando la valutazione dei siti con il nuovo sistema Core Web Vitals, parametri tutti puntati su esperienza utente e velocità delle pagine web. Molti siti dovranno adeguarsi.

Il cambiamento annunciato da Google già nel maggio 2020 si propone di cambiare in poco tempo il modo in cui il leader mondiale delle ricerche vedrà il web. In futuro la velocità di caricamento delle pagine sarà una componente sempre più importante per il ranking, una metrica questa che misurerà per il motore di ricerca anche il valore stesso dell’esperienza utente e di conseguenza la stessa visibilità online.

Leggi anche: App Smartphone per aumentare la produttività

Il nuovo sistema Core Web Vitals si basa su tre parametri chiave definiti LPC, FID e CLS, fattori questi che misureranno rispettivamente il caricamento, l’interattività e la stabilità visuale delle pagine.

(Grafico Core Web Vitals con le scale di valutazione)

Per i gestori di siti web é arrivato il tempo di adeguarsi per non rischiare di scendere nei risultati. Per approfondire gli aspetti tecnici sono disponibili online i tutorial ufficiali che potete consultare, tuttavia intervenire fin da subito vi ripagherà e di molto in termini di visibilità.

Per correre ai ripari ecco una lista di semplici trucchi per iniziare a migliorare le perfomance dei vostri siti:

Dimensioni di immagini e testi

Il primo passo è quello di ridurre al minimo indispensabile le dimensioni dei file di immagini presenti sulle pagine web al fine di ottimizzare il caricamento veloce. Come dimensioni degli elementi grafici, delle anteprime o dei pulsanti call-to-action, meglio non superare i 150/200 KB ciascuno. Fare attenzione infine a rispettare anche le dimensioni dei formati delle immagini che di norma non dovrebbero uscire dai bordi delle pagine, essere troppo larghe o troppo ricche di elementi dinamici. Anche i testi andrebbero ottimizzati optando per caratteri ne troppo grandi ne troppo piccoli, questo per non rendere difficili i criteri di facilitazione della lettura.

Disattivazione plug-in inutili

Un’altro passo importante per ottimizzare la risposta dei Server è quello di disattivare tutti i plug-in inutili che non sono strettamente necessari ai vostri obiettivi primari. Evitare in homepage l’uso di finestre pop-up, banner a schermo intero, finestre di chat o qualsiasi altro elemento poco utile vi permetterà di alleggerire e di molto l’esecuzione delle risposte durante le visite. Questa pratica permette inoltre di ridurre le distrazioni rivolte all’utente concentrando maggiormente la visita verso i vostri obiettivi. Eventualmente potrete riposizionare su altre sezioni del sito alcune delle funzioni che rimuoverete dall’homepage.

Ottimizzazione template web

Nel caso ne siate ancora sprovvisti sarà indispensabile dotare il vostro sito web di template responsive-design, particolari stili grafici in grado di adattarsi automaticamente al tipo di dispositivo usato dal visitatore come ad esempio pc, smartphone o tablet. In questo modo non solo i siti si adatteranno riducendo elementi incompatibili con il tipo di schermo, ma risulteranno più idonei agli occhi del motore di ricerca che li classificherà come più usabili. Se il vostro attuale template è troppo ricco di grafiche pesanti da visualizzare e/o non supporta responsive-design forse è arrivato il tempo di riconsiderare un restyling totale del sito web.

Attivazione di certificati SSL

Un altro aspetto importante riguarda la sicurezza delle connessioni al vostro sito. Se ancora ne siete sprovvisti installate un certificato SSL che usa il protocollo https per connesioni criptate e quindi più sicure. Questo elemento permetterà al vostro sito di risultare migliore agli occhi del motore di ricerca il quale assegnerà un valore più qualitativo sui risultati. Per installare un certificato SSL basterà richiedere l’attivazione del servizio al vostro Provider Internet, il certificato è gratuito nel 90% dei casi è si rinnova ogni anno.

Attivazione di funzioni CSS

Se usate piattaforme CMS per la gestione dei siti come WordPress, Prestashop, Shopfy o quant’altro, un ultimo accorgimento utilie sarà quello di attivare le funzioni smart cache per CSS per ridurre il tempo di caricamento delle vostre pagine web. Questo sistema permetterà di ottimizzare la gestione della cache anche per elementi javascript eventualmente presenti sul vostro sito, risultando così migliore nella risposta su server per l’esperienza utente. Prima di attivare questa funzione però, assicuratevi che la versione della vostra piattaforma sia compatibile. In caso contrario aggiornate passando ad una versione superiore.

Leggi anche: 5 passi per promuovere online siti web e presenza digitale

Per approfondimenti su come adeguarsi a tutti i criteri di ottimizzazione dell’esperienza utente potete leggere la guida Google Search Central.

Vuoi saperne di più su questi Argomenti? Non perderti le notizie, Iscriviti gratis al Blog!


+++ COMMENTA L’ARTICOLO +++


Newsletter

Iscriviti gratis, ti invierò info e novità dal mondo del digital marketing, senza spam, promesso!



Serve aiuto per la tua attività online?

Pubblicato da Alessio Grandi Lab

Consulente Digital Marketing Servizi Web

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: